Informazioni

 
La Federazione delle Associazioni Culturali Italo-tedesche (VDIG) è stata fondata nel 1953 avendo come componenti, agli inizi, nove società. La VDIG conta attualmente oltre 51 associazioni regionali in tutta la Germania, per un totale di oltre 7.500 singoli soci. Tutte le associazioni sono istituzioni di pubblica utilità il cui scopo è favorire l‘intesa tra i popoli e incentivare i rapporti culturali italo-tedeschi. Considerano il loro lavoro come contributo per l’unione europea.

Come le altre società, anche la VDIG si pone l’obiettivo di approfondire le relazioni italo-tedesche nell'ambito dell'integrazione europea e di creare opportunità di incontro tra le persone di entrambi i paesi. La VDIG supporta le associazioni regionali nella realizzazione dei loro obiettivi e delle loro finalità, fornendo consulenza e sostegno, organizza manifestazioni, non solo a livello locale, e mantiene i contatti con le autorità e con le organizzazioni tedesche e italiane.

La VDIG svolge la sua funzione di fornitore di servizi alle società associate soprattutto attraverso le seguenti attività:
  • regolare organizzazione di seminari regionali (ad es. su questioni fiscali e di responsabilità civile)
  • informazione attraverso circolari e liste di conferenze
  • organizzazione e realizzazione della Borsa Culturale
  • allestimento e cura di un vasto forum culturale italo-tedesco in internet
  • sostegno di programmi di scambio e di gemellaggi con città e associazioni.
La VDIG funge, inoltre, da lobbista, in quanto attiva e cura lo scambio di idee con ambasciate, consolati, ministeri degli esteri, associazioni estere e istituzioni culturali italiane.
 
In alcuni casi scelti, la VDIG funge anche da organizzatrice di eventi a livello nazionale.

La borsa culturale italo-tedesca
Un importante supporto allo scambio culturale bilaterale è rappresentato anche dalla "borsa culturale italo-tedesca", nata dai contatti tra le associazioni in Germania e in Italia. Questa iniziativa si è svolta per la prima volta nel 1989 a Savona e ha luogo ogni due anni, alternativamente in Germania e in Italia. Le borse culturali offrono l’occasione di uno scambio culturale e di idee ai numerosi partecipanti provenienti dai direttivi delle società federate e sono rappresentanti delle società associate in Germania e in Italia. Naturalmente, viene anche data la possibilità al pubblico di informarsi sugli obiettivi e le attività delle associazioni e degli istituti.
 
Qualità di socio (promotore) nella federazione
Secondo il § 4, comma 1 dello statuto della VDIG possono diventare membri ordinari della federazione solo associazioni registrate, il cui scopo, a termini di statuto, consista nell'approfondimento delle relazioni culturali italo-tedesche e nella promozione dell’idea di integrazione europea.
I membri delle associazioni versano alla VDIG l'importo di 1,- Euro per ogni membro, entro un contributo massimo di 300,- Euro per associazione.
 
Le persone fisiche e giuridiche possono aderire come membri promotori della VDIG senza diritto di voto.
© VDIG Vereinigung Deutsch-Italienischer Kultur-Gesellschaften e.V.
Inhaltsverzeichnis Mailformular Startseite